Pallamano Chiaravalle in prima linea al Festival della Pallamano

Pallamano Chiaravalle in prima linea al Festival della Pallamano

Si è svolto a Misano Adriatico il Festival della Pallamano, classico ed ambito appuntamento estivo per la pallamano dedicata ai più giovani.
La manifestazione vede in campo, oltre alle Finali Nazionali Under14 maschile e femminile, Under12 maschile e femminile anche i i tornei per le categorie promozionali U10 mista ed U12 maschile e femminile al termine del quale inizierà il Trofeo delle Aree.U14F Misano

La Pallamano Chiaravalle, come ogni anno, si è fatta trovare pronta ed ha schierato squadre ed atleti in quattro competizioni: in primis il Trofeo delle Aree, appuntamento atteso e seguito al termine di ogni stagione sportiva. La competizione in questione vede affrontarsi in campo le varie aree geografiche italiane, con squadre selezionate da tecnici federali che danno spazio ai migliori atleti classe ’2000-’01 sparsi sul territorio; per l’Area Centro sono state selezionate due giocatrici biancoblu. Si tratta delle U14 Lombardelli Martina e Costantini Sara; a seguito di queste convocazioni, la società chiaravallese felice di osservare le
giovani del proprio vivaio a confronto con le migliori atlete a livello nazionale che si sfideranno a partire da domenica 10 luglio.
Le altre squadre impegnate sono state la rappresentativa U10 promozionale, la formazione U12 femminile promozionale e la formazione U14 femminile, campione regonale.
Alla finale Femminile hanno partecipato 11 squadre, divise in 2 giorni, uno da 5 e uno da 6.
Girone A: Cassano Magnago, Bruneck, Spallanzani Casalgrande, Salerno, Conversano. Girone B: Guerriere Malo, Schenna, Ferrara, Chiaravalle, Prato, Hac Nuoro.
Subito al primo incontro le giovani chiaravallesi si sono trovate di fronte le Guerriere Malo squadra candidata nei pronostici ad essere protagonista, ma al termine di una gara tiratissima Chiaravalle vince 12 – 11, nel secondo turno di fronte c’è il Prato gia battuto lo scorso anno e superato anche in questa occasione con il punteggio di 13 – 7.
Le ragazze fanno sognare, nel terzo incontro si trovano di fronte le altoatesine dello Schenna scendono in campo mettendoci anima e corpo, partita stupenda ed emozionante che vede chiudersi il primo tempo sul 5 pari, ripresa si gioca punto su punto regalando un bellissimo spettacolo sentito e combattuto fino all’ ultimo nonostante i 7 rigori subiti Chiaravalle e avanti 11 – 10
a 4 secondi dalla fine però le avversarie si vengono a trovare in superiorita numerica di due, segnando proprio allo scadere il punto del pareggio chiudendo la partita 11 a 11 e lasciando una grande delusione nelle ragazze di mister Tanfani che avevano senz’altro meritato la vittoria.  Nel quarto incontro del girone si gioca contro il Nuoro consapevoli della superiorità delleragazze sarde le  biancoblu però giocano una buona gara e rimangono in partita mollando solo nel finale di incontro che termina con il punteggio di 7-17 per Nuoro.
A questo punto la classifica per passare il turno impone alla formazione chiaravallese di vincere l’ultimo incontro con il Ferrara con uno scarto di 28 reti per sperare di conquistare il secondo posto ai danni dello Schenna che ha una miglior differenza reti. Le ragazze scendono in campo cariche come molle non sprecano praticamente niente giocano una partita stupenda spendendo tanto in energie fisiche e mentali ma al fischio finale il risutato segna 30 – 10 per Chiaravalle risultato che in classifica ci vede al secondo posto a pari punti con lo Schenna ma che non permette però alle ragazze chiaravallesi di accedere alle semifinali
per la differenza reti.
La finale quindi per il 5/6 posto viene giocata contro la formazione del Brunico, una formazione sicuramente alla portata della squadra chiaravallese ma la tensione emotiva accumulata nelle gare precedenti ed un pò di stanchezza si fa sentire la partita termina con il risultato di 13 – 20 per il Brunico , Chiaravalle e sesta, una prestazione da incorniciare, una prestazione che da ulteriore carica alle ragazze ed alla società tutta per continuare con ancora più impegno nella strada intrapresa con la consapevolezza che nella finale per il primo e secondo posto giocata dallo Schenna senza demeriti ci poteva essere la Pallamano Chiaravalle.
Negli altri tornei tanto gioco, divertimento e soddisfazione per questi futuri piccoli campioni che si sono misurati alla pari con le realtà principali e storiche della pallamano italiana; l U10 promozionale a chiuso al secondo posto dietro solo al la formazione del Pressano vincitrice quest’anno di ben due titoli italiani e davanti a formazioni blasonate come il Trieste ( la Juventus della pallamano) mentre nel Beach Handball si è dovuta accontentare del 3 posto. mentre le ragazze dell’U12 alla loro prima esperienza in un torneo del genere hanno inizialmente pagato lo scotto salvo nel finale di torneo tirare fuori gli artigli
dimostrando che questo genere di l’esperienza e fondamentale per la crescita sportiva, per la cronaca le giovanissime promesse chiudono al secondo posto la loro esperienza.
Grande la soddisfazione della dirigenza Pallamano Chiaravalle per la grande attività del settore giovanile avvenuta in questi ultimi anni , attività giovanile sempre in primo piano nella politica della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *